Condividi la pagina

Ra di spina

Pubblicato in Video
Posted by 
(0 Voti)

RA di SPINA L'omonimo debutto discografico del trio che omaggia le melodie popolari del Sud Italia. “Le nostre tre voci sono  radicate nella terra come le radici robuste e rugose di un albero. La voce è radice, radiografia dell'essere. Il canto è un invito a guardarci dentro.  Le melodie popolari che cantiamo, con i diversi timbri vocali, collegano le nostre radici alla contemporaneità.”

RA DI SPINA foto band copia 

Ra di spina nasce nel periodo del duro lockdown dovuto alla pandemia da covid-19: Laura Cuomo propone a Sonia Totaro e Francesco Luongo di registrare alcune melodie popolari da lei ri-arrangiate per trio vocale. Le registrazioni, necessariamente di qualità casalinga ed estemporanea, vengono seguite da video homemade, girati con il cellulare dai tre luoghi di clausura “obbligatoria”: Baronissi (SA), Monte Sant'Angelo (FG) e il centro storico di Napoli.

 Laura Cuomo, Francesco Luongo e Sonia Totaro hanno tre voci e tre provenienze dal canto assolutamente diverse (Laura viene dall'esperienza della Psychophonie, dai mondi dell'etnomusicologia e del canto popolare; Francesco dal teatro e dal canto lirico e popolare; Sonia è danzatrice e cantante di Taranta Power). Il loro incontro musicale è scaturito dal comune interesse per le melodie e le radici del sud Italia e dalla collaborazione con Eugenio Bennato, con cui i tre artisti lavorano attivamente da alcuni anni.

 Il progetto “Ra di spina” suscita l'attenzione di Ernesto Nobili, già produttore di Flo, Greta Zuccoli, Spakkaneapolis e direttore musicale di Passione Next Generation, a cui più tardi viene affidata la produzione artistica. Il risultato sono sei brani dove la musica popolare è la grande direttrice su cui si poggiano le diversità vocali, gli arrangiamenti, i suoni che viaggiano tra l'elettronica ed il terrestre.

 I brani: Procidana, classico della tradizione marinara campana, portato alla fama dalla immensa voce di Concetta Barra. Matarrese grottesca, favola popolare musicata, tra gli altri, da Antonio Infantino e i Tarantati di Tricarico. Matajola, brano della tradizione calabrese. La ninna nanna di Carpino (FG), opera dei Cantori riscoperti da Bennato, Surfarara e Canti dei Salinai, libere reinterpretazioni di canti dei lavoratori delle saline e delle miniere siciliane, registrate da Alan Lomax nel corso del suo viaggio in Sud Italia negli anni '50, impreziosite dal tamburo di Alfio Antico, massimo esponente dello strumento.

 Il progetto di rielaborazione in chiave vocale delle melodie popolari in Ra di spina ha suscitato anche il beneplacito di Eugenio Bennato. Il disco è stato infatti prodotto con la sua etichetta “Sponda Sud” con la  "Bulbart" di Andrea Saladino (produttore esecutivo dell'Ep).

 

 

 

Note biografiche:

Laura Cuomo: cantante e ricercatrice vocale dalla formazione eterogenea che spazia dalla musica soprattutto corale/vocale, alla psicofonia di M.-L. Aucher, agli studi etnomusicologici e alla pratica dello Yoga nella tradizione di T.Krishnamacharia e Desikachar. Laureata in Etnomusicologia (La Sapienza di Roma) con una tesi sulla voce nel XX secolo tra terapia e musica, ha da sempre coltivato il canto in diverse formazioni vocali di musica popolare e antica accrescendo la sua passione per la voce e le voci che cantano insieme in una pratica corale continua e costante. Studia la psicofonia, una disciplina basata sul canto e sull’armonizzazione psico-corporea attraverso la voce. Conduce laboratori espressivo - musicali sulla voce. Attualmente collabora  con Eugenio Bennato & Taranta Power (progetto “Le Voci del Sud”), con cui ha inciso il disco “Qualcuno sulla terra” nel 2020 (solista nel brano Ballata di una madre). Si è esibita a Piazza del Plebiscito in occasione del ventennale di Taranta Power, al Kaulonia Tarantella Festival, in luoghi di prestigio come la Basilica di Sant'Ambrogio (Milano) con “Qualcuno sulla terra” (in onda da settembre 2021 sul canale Sky Classica). Collabora come interprete in spettacoli di teatro canzone liberamente ispirati alla musica di Fabrizio De André e Rino Gaetano (Sul sentiero dei cantautori: omaggio a Fabrizio De Andrè ; omaggio a Rino Gaetano). Ha da poco collaborato con il compositore Rocco De Rosa partecipando alla colonna sonora di “Dante” di Pupi Avati.

Sonia Totaro: è originaria di Monte Sant'Angelo, un piccolo paese sul Gargano, promontorio ricco di antiche tradizioni popolari. A Bologna consegue la laurea in Sociologia della Comunicazione presso l'Alma Mater Studiorum. Decisivo è stato l'incontro con Eugenio Bennato che la riporta, attraverso la sua innovazione, ai suoni della sua terra. Collabora con il musicista napoletano prestando la sua voce nei progetti discografici come Sponda Sud (2007), Grande Sud (2008) Questione Meridionale (2011), Canzoni di Contrabbando (2016), Da che sud è sud (2017). Lo accompagna nelle maggiori tournée in Italia e all'estero: (Angola, Mozambico, Corea del Sud, Thailandia, America del Sud, Libano, Giordania), nei Festival Italiani (Sanremo, Festival dei Due Mondi di Spoleto, Notte della Taranta, Primo Maggio di Roma, Carpino Folk Festival, Kaulonia Tarantella Festival). Ha tenuto stage sulla tarantella del Gargano e sulla pizzica salentina in Italia, ma soprattutto all’estero: da Manila a Bangkok, da Innsbruck a Madrid. Attualmente continua le sua collaborazione con Taranta Power.  Francesco Luongo: cantante , attore e regista, laureato in Lettere Moderne presso l'Università di Salerno, inizia gli studi teatrali sotto la guida di Michele Monetta, allievo di Etienne Decroux, all’”I.C.R.A. Project” Centro Internazionale di Ricerca sull’Attore dove si diploma in Mimo Corporeo.Studia Canto lirico prima con il M° Sergio Voccia e poi al Conservatorio “Martucci” di Salerno. Il suo esordio teatrale è con Gianfranco e Massimiliano Gallo in "Piedigrotta futurista". Nel campo musicale è cantante dell’ ensemble vocale “Le Voci del Sud” diretto da Eugenio Bennato. Nel 2020 esce il disco “Qualcuno sulla terra”, in cui è solista dei brani “Kifaya” e “Fiat Lux”. Lavora come Aiuto regia di Armando Pugliese nello spettacolo "Teresa Sorrentino" interpretato da Lalla Esposito. Assistente alla regia negli spettacoli "Celeste" (Premio Cervi 2021) e "A. D. E." di Fabio Pisano ( premio Hystrio 2019). Come regista mette in scena un Omaggio a Fabrizio De André e un omaggio a Rino Gaetano. Partecipa ai videoclip de "Il mondo cambierà" di James Senese e "Maskerate" di Eduardo Bennato. Come attore ha partecipato a "Un posto al sole" e a teatro ha lavorato con Bruno Garofalo,Antonio Casagrande, Velia Magno, Federico Salvatore, Massimo Masiello.

Letto 383 volte Ultima modifica il Venerdì, 07 Gennaio 2022 13:44
Share »

PLAY TV WR 63

Archivio video

Archivideo

 

InsegnaCafe

Web Radio 63

Benvenuto nel fantastico mondo musicale di Web Radio 63, per noi il tuo giudizio è importante, se ti va seguici anche su Facebook per condividere insieme un mondo di musica.

 

TECNOLOGIA

paypal donazione1
              

Dirette esterne

 

Commenti recenti

  • Web Radio 63 vi aspetta tutti i giovedì con "A Busta Chiusa", potete sostenere il nostro lavoro facendo una piccola donazione

PALINSESTO


LUNEDI'
MUSICA NO STOP

button NcomeNatura


 


MARTEDI'
MUSICA NO STOP

button Toni Mix


 


MERCOLEDI'
UN'ORA D'AUTORE

Boton unoradautore


 


GIOVEDI'
A BUSTA CHIUSA

button A BUSTA CHIUSA


 


VENERDI'
MUSICA NO STOP

Botton StyloDJ


 


SABATO
DISCO DANCE

button DISCO DANCE


 


DOMENICA
MOTOWN

Sara Ienco 150x150


 


ASCOLTA
LA DIRETTA

 


PRODOTTO
EDITORIALE

  L'aggiornamento di questo sito avviene in modo saltuario,non ha contenuti giornalistici e quindi non può essere considerato una testata giornalistica o un periodico o comunque un prodotto editoriale.

 


 

 

Note Legali

POLICY