Condividi la pagina

NON SARA' PIU' LO STESSO

Pubblicato in Giornalaccio
Posted by  Domenica, 03-29-2020
(0 Voti)

Carissimi lettrici e lettori, nell'ultimo periodo stiamo attraversando una delle più buie e fosche annualità storiche. C'è poi qualcuno che sta dicendo che per lui è la terza guerra mondiale con caratteristiche che non conoscevamo. Proprio per questo tutto è stato, è, sarà lungo e duro aver la vittoria sul campo.

 

Noi siamo - più di altri - soggetti molto fragili economicamente e la ripresa del paese ci metterà ad una forte prova di bravura. avevamo delle pecche nella legge di bilancio ed eravamo in ritardo in Europa. Certo sarà un bel lavoro di ricostruzione e non mancheranno gli sbagli. Indubbiamente ci sarà da rivedere le nostre posizioni cercando di attingere ai valori essenziali che stavamo perdendo e che per tanti versi, avevamo già perso. La batosta ci obbliga a pensare ai grandi valori che ad ognuno di noi - a partire dai politici che ci guidano - dovranno essere recuperati. Valori che un po' tutti stavamo perdendo e che invece nonn dobbiamo assolutamente dimenticare. Ed allora, visto che questo grande cataclisma ci sta coinvolgendo dobbiamo trovare la forza e la lucidità di recuperare l' "humanitas" perduta a favore di aleatorietà. Cina, Corea, poi  subito la nostra  Italia, poi sta attaccando l' Europa intera, chi prima chi dopo, fino a tormentare il lontanissimo continente americano e qualche traccia c'è già anche in Africa. L'attenzione, la preoccupazione di tutti noi vene catapultata su questo maledetto virus che non rispetta nessuno nè per località, nè per censo. In Italia stiamo vedendo uomini e donne sugli scudi: sono i medici, gli infermieri, i lavoratori ospedalieri, le Forze dell' Ordine, i lavoratori della catena degli alimentari, alcune categorie di venditori, i guidatori di bus e tram (scusatemi se ho saltato qualcuno, ma non era voluto). Soprattutto il settore sanitario, sia pure in mezzo a tantissime difficoltà e carenze, sta dimostrando un attaccamento al proprio lavoro che gli permette di trovare le forze per operare nei nosocomi per il doppio delle ore di turno col rischio di contagio che a parecchi si è puntualmente verificato. Ed ecco che ci viene da evidenziare che il comparto sanitario nazionale pur essendo giudicato buono non è bastato a fronteggiare un attacco virale: certo possiamo dire che il malanno ci ha coinvolto per prima nazione e quindi con il carattere di sorpresa. Ma, una volta passata la buriana, saranno da rivedere tutte le caratteristiche portanti del nostro sistema  sanitario.  E quale drammaticità quella che i parenti non hanno potuto più vedere i propri cari per un saluto nel momento del trapasso; che tristezza infinita vedere le bare di decine e decine di uomini e donne trasportati da camion militari in altre città perchè in quella di residenza non c'era più posto per l'ultima "pietas". 

Abitudini acquisite: anche loro da rivedere. Tante quotidianità che saranno da estirpare od almeno da approfondire.  C'è gente terrorizzata e molti psicologi vanno dicendo che sarà  difficile vivere da parte di un bel numero di italiani... perchè comunque esiste e ci si porta con sè  un  bello stress emotivo. il dopo-malattia.

Nel frattempo abbiamo già avuto occasione di vedere in azione i "malfattori approfittatori" Faceva parte di una catena internazionale ed aveva alzato del 100% alcunim prezzi di alimenti di prima necessità: dopo la segnalazione dei clienti il gestore in questione è stato manlevato della licenza e quindi convocato da GDF. Altra cosa segnalata: causa smercio superiore di prodotti con base  farine si va verso un non sufficente arrivo della suddetta materia prima. Dovremo imparare a convivere inmodo più saggio e calcolato: non tutto è dovuto e permesso. Spessom si vive al di sopra delle possibilità.

Torneremo in argomento con altre considerazioni. Ma alla fine supereremo anche questa seguendo il più possibile le direttive che ci sono state date a partire da quella più importante cioè di stare il più possibile in casa,,,,,anche qui cercando di impegnare il tempo attivamente. STARE IN CASA. 

Letto 3092 volte Ultima modifica il Lunedì, 30 Marzo 2020 08:21
Share »
Beppelante

Le news di beppelante

Web Radio 63

Benvenuto nel fantastico mondo musicale di Web Radio 63, per noi il tuo giudizio è importante, se ti va seguici anche su Facebook per condividere insieme un mondo di musica.

TECNOLOGIA

paypal donazione1
              

Dirette esterne

 

Commenti recenti

PALINSESTO


DLUNEDI'
NCOMENATURA

button NcomeNatura

Attenti Alle Due

button beppelante


MARTEDI'
MUSICA NO STOP

button Toni Mix

Bottone FrancaGiusti


MERCOLEDI'
UN'ORA D'AUTORE

Boton unoradautore

 button Nuove Entrate


GIOVEDI'
A BUSTA CHIUSA

button A BUSTA CHIUSA


VENERDI'
STYLO DJ

Botton StyloDJ


SABATO
DISCO DANCE

button DISCO DANCE

 


DOMENICA
MOTOWN

Sara Ienco 150x150


ASCOLTA
LA DIRETTA

 

Rimani Aggiornato

Ti invitiamo ad iscriverti, in maniera del tutto gratuita e libera, alle newsletter informative. Cliccando sul tasto sottostante "Iscriviti" potrai ricevere informazioni riguardanti le nostre attività. La nostra emittente Rispetta le norme GDPR (General Data Protection Regulation).
Registrati
Please wait

Note Legali

POLICY