Condividi la pagina

ROYAL OPERA HOUSE DI MUSCAT

Pubblicato in GENNAIO
Posted by  Giovedì, 12-16-2021
(0 Voti)

LA PRIMA MONDIALE DI “RIGOLETTO” di GIUSEPPE VERDI con la regia di FRANCO ZEFFIRELLI IN OCCASIONE DELL’INAUGURAZIONE DELLA STAGIONE DEL 10° ANNIVERSARIO DELLA ROYAL OPERA HOUSE DI MUSCAT

 

La stagione del decimo anniversario della Royal Opera House Muscat si inaugurerà il 20 gennaio 2022 con la prima mondiale di Rigoletto di Giuseppe Verdi – nuova produzione della Royal Opera House Muscat, in coproduzione con Fondazione Arena di Verona e con il Lithuanian National Opera and Ballet Theatre – a firma del regista di fama mondiale Franco Zeffirelli, e la collaborazione con Rai Cultura e Raicom. La produzione andrà in onda il 28 gennaio su Rai 5 in prima serata e vedrà la successiva commercializzazione internazionale da parte di Raicom.

La scelta di mettere in scena il Rigoletto di Franco Zeffirelli in occasione del decimo anniversario della Royal Opera House, oltre al grande portato artistico, rappresenta anche uno strumento di attrazione e di sviluppo in ambito culturale e turistico internazionale, che riconosce sempre più al teatro omanita il primato di destinazione culturale d'eccellenza, oasi di cultura, pace e incontro in Medio Oriente.

Ricordando il ruolo importante giocato dal Maestro Franco Zeffirelli sin dall’inizio della storia della Royal Opera House Muscat, ovvero dalla inaugurazione del teatro con la Turandot del 2011, quando Sua Maestà Sultan Qaboos bin Said Al Said conferì al Maestro Zeffirelli “The Order of Oman, First Class” (la più alta onorificenza del Sultanato, in riconoscimento del suo eccezionale contributo al lancio del nuovo teatro), questa nuova produzione di Rigoletto rappresenta il frutto di un pensiero portato avanti dal Maestro Zeffirelli nell’arco di molti anni. Un progetto iniziato, poi interrotto e ripreso poco prima della sua scomparsa per arrivare ad un definitivo compimento grazie alla volontà del Consiglio di Amministrazione della Royal Opera House Muscat e del suo Direttore Generale e Artistico Umberto Fanni, i quali ne hanno intuito il valore e oggi ne ereditano l’onore e la responsabilità finale della messa in scena.

Per questa speciale occasione, la produzione vedrà̀ la straordinaria partecipazione di Leo Nucci, nel ruolo di Rigoletto. Tra gli interpreti principali si menzionano inoltre: Dmitry Korchak nel ruolo del Duca di Mantova, la giovane e talentuosa Giuliana Gianfaldoni nel ruolo di Gilda, Riccardo Zanellato nel ruolo di Sparafucile e Yulia Mazurova nel ruolo di Maddalena.

L’opera sarà diretta dalla prestigiosa bacchetta di Jan Latham-Koenig con la partecipazione dell’Orchestra e Coro della Fondazione Arena di Verona.

Il team artistico scelto dal Maestro Zeffirelli è formato da: Stefano Trespidi, regista collaboratore, Carlo Centolavigna, scenografo collaboratore, e dal pluripremiato costumista Maurizio Millenotti.

Una nota di orgoglio e vanto per la Royal Opera House Muscat è rappresentata, inoltre, dalla partecipazione di un gruppo di coristi del Muscat Opera Choir Group, che integreranno l’organico degli artisti del Coro della Fondazione Arena di Verona; il maestro del Coro dell’Arena, Vito Lombardi, ha selezionato per l’occasione un gruppo di coristi locali al fine di prepararli al meglio alla vocalità del melodramma italiano.

Un aspetto importante legato a questa produzione di Rigoletto è l’originalità delle sue varie componenti con una partecipazione “corale” di musicisti, cantanti, tecnici e professionisti del settore provenienti da tutto il mondo, ma conservando allo stesso tempo una forte identità italiana. L’esecuzione musicale sarà arricchita dalla presenza dell’Ensemble d’Archi del celebre complesso de “I Solisti Veneti”, il quale eseguirà le danze del Perigordino, affidate alla compagnia Il Leoncello – Scuola e Gruppo di Danza Storica diretto da Alessandro Pontremoli.

Nel rispetto della grande tradizione dell’arte italiana, che ci appartiene e che ha sempre distinto i lavori di Franco Zeffirelli, le scene sono state costruite presso i laboratori di Fondazione Arena di Verona e Tecnoscena di Tivoli per la parte in vetroresina, cifra immancabile dell’estetica zeffirelliana.

I costumi sono stati invece realizzati presso la Sartoria Farani di Roma e rappresentano uno dei momenti più alti dell’artigianato italiano, quel cosiddetto “Made in Italy” che valorizza sempre i dettagli, con altissima qualità e coerenza nei cromatismi e nel pieno rispetto della ricostruzione storica.

Il lancio della stagione comprenderà anche un'emozionante mostra sulla vita e il lavoro del leggendario regista teatrale, che sarà allestita alla Royal Opera House of Musical Arts (il secondo teatro del polo culturale omanita) dal 16 gennaio al 20 marzo 2022. Attraverso manufatti, immagini e video progettati appositamente per la Royal Opera House Muscat, molti dei quali esposti per la prima volta, la mostra è un tour de force artistico della visione di Zeffirelli per la grande opera.

Umberto Fanni

 

Nato in Italia, Umberto Fanni si è diplomato in pianoforte con il massimo dei voti e menzione speciale e ha proseguito gli studi presso il Conservatorio di Musica di Ginevra. 

Vincitore di numerosi concorsi pianistici, ha svolto un’intesa attività concertistica solistica e da camera e ha registrato diversi CD per la casa discografica Foné. 

Ideatore, gestore, amministratore e direttore artistico di importanti rassegne musicali, festival ed eventi di spettacolo di grande successo dedicati all’opera, concertistica, jazz e world music, sin dagli inizi della sua carriera Umberto Fanni ha voluto dedicare i suoi studi con particolare approfondimento del rapporto tra la programmazione artistica e la gestione amministrativa e del personale delle aziende di spettacolo.

Per oltre quindici anni è stato docente di Organizzazione delle Imprese di Spettacolo presso l’Università Cattolica di Milano e Brescia.

Nel 1985 fonda la “Giovane Orchestra da Camera Italiana” per la quale segue l’attività gestionale e artistica fino al 1989. Nel 1991 viene chiamato a ricoprire la carica di assistente alla direzione artistica del celebre complesso da camera “I Solisti Veneti” diretti da Claudio Scimone, incarico che detiene fino al 1996, anno in cui si trasferisce a Bergamo per ricoprire la carica di direttore della “Orchestra Lirico-Sinfonica del Teatro Donizetti”. 

Nel 1998 fonda la società “Eureteis” con la quale approfondisce le competenze di gestione economica ed artistica in ambito teatrale. Nasce il circuito “Teatri bresciani in rete” (primo circuito provinciale lombardo di teatri comunali) per i quali cura oltre che i progetti musicali, l’amministrazione e l’organizzazione. Tra gli incarichi più significativi si ricorda la direzione organizzativa e consulenza alla direzione artistica del Premio “Arlecchino d’Oro” di Mantova, in collaborazione con l’Università degli Studi di Firenze, e la gestione organizzativa e amministrativa di “Crucifixus - Festival di Primavera”, che per quindici anni è stato considerato il più importante festival italiano dedicato alla musica e alle arti del sacro.

Nel 2005 è diventato direttore del Teatro Grande di Brescia e nel 2007 diventa direttore artistico della Fondazione Teatro Lirico “Giuseppe Verdi” di Trieste. 

Nel 2010 è nominato direttore artistico della Fondazione Arena di Verona e nel 2013 ha assunto lo stesso incarico presso la Fondazione Teatro Lirico di Cagliari. 

Da agosto 2014 è stato nominato Direttore Artistico della Royal Opera House di Muscat, nel Sultanato dell’Oman, e da novembre 2015 ricopre unitamente la carica Direttore Generale. 

Dal 2020 è membro del Consiglio Direttivo del BFPA (Beijing Forum for Performing Arts).

Informazioni aggiuntive

  • Event Time: Royal Opera House Muscat
  • Event Date: Giovedì, 20 Gennaio 2022
  • Event Location: Royal Opera House Muscat
Letto 21336 volte Ultima modifica il Giovedì, 16 Dicembre 2021 21:59
Share »

InsegnaCafe

Web Radio 63

Benvenuto nel fantastico mondo musicale di Web Radio 63, per noi il tuo giudizio è importante, se ti va seguici anche su Facebook per condividere insieme un mondo di musica.

 

TECNOLOGIA

paypal donazione1
              

Dirette esterne

 

Commenti recenti

  • Web Radio 63 vi aspetta tutti i giovedì con "A Busta Chiusa", potete sostenere il nostro lavoro facendo una piccola donazione

PALINSESTO


LUNEDI'
MUSICA NO STOP

button NcomeNatura


 


MARTEDI'
MUSICA NO STOP

button Toni Mix


 


MERCOLEDI'
UN'ORA D'AUTORE

Boton unoradautore


 


GIOVEDI'
A BUSTA CHIUSA

button A BUSTA CHIUSA


 


VENERDI'
MUSICA NO STOP

Botton StyloDJ


 


SABATO
DISCO DANCE

button DISCO DANCE


 


DOMENICA
MOTOWN

Sara Ienco 150x150


 


ASCOLTA
LA DIRETTA

 

Note Legali

POLICY