Condividi la pagina

Ma che cosa stiamo diventando?

Pubblicato in Blog
Posted by  Martedì, 02-05-2019
(0 Voti)

Sono rimasta letteralmente scioccata dal caso del bambino di 8 anni cacciato dalla madre e ritrovato ,infreddolito che girovagava senza meta,  per fortuna dagli agenti della Polizia locale di Carmagnola.

Ora dico ma come può una madre abbandonare il proprio figlio, carne della sua carne, giustificando il gesto con il fatto che ora sta con un altro uomo che non è il padre e che quindi non lo vuole, ma nemmeno gli animali abbandonano i loro cuccioli, anche una cagna di strada rinuncia a mangiare pur di portare il cibo ai suoi piccoli. E gli umani fanno questo!!!!?????Dobbiamo seriamente interrogarci su dove stiamo andando, questa deriva dei sentimenti basilari e naturali è davvero molto preoccupante. Senza parlare del trauma che il bambino ha vissuto sentendosi rifiutare da una persona di riferimento e fondamentale qual'è una madre. Ovviamente sono state fatte le dovute denunce per abbandono di minore e il piccolo è ora affidato ad una casa famiglia in cui, si spera ,possa trovare un po' di serenità e avere le cose basilari di cui un bambino di quell'età ha bisogno, un'istruzione e quelle piccole cose che non ha mai avuto. Il bambino ha raccontato che non vede l'ora di imparare a leggere e scrivere e a questo punto mi chiedo com'è possibile che nessuno abbia segnalato la non presenza del bambino sui banchi di scuola? A volte mi chiedo se viviamo in Italia o in un paese del terzo mondo, ormai non ci sono controlli neppure sugli obblighi basilari quale l'istruzione che, in una società civile, dovrebbe essere ai primi posti. Dovremmo davvero tutti quanti guardare più attentamente attorno a noi, senza andare troppo distante, ci sono situazioni che ci sfuggono di mano, che non vediamo, ma che sono sotto i nostri occhi. Dovremmo allargare il nostro orticello e vedere che spesso le persone che hanno veramente bisogno di  sostegno fisico e psicologico sono poco distanti da noi e magari stanno camminando al freddo,disperati ,su una strada come tante, su una strada che percorriamo, magari spesso, ma senza prestarci la giusta attenzione...Io per prima cercherò di guardarmi  intorno con più attenzione, non tutti quelli che hanno bisogno chiedono aiuto spesso il silenzio grida molto di più...

Letto 243 volte Ultima modifica il Martedì, 05 Febbraio 2019 16:08
Share »

PODCAST

Web Radio 63

Benvenuto nel fantastico mondo musicale di Web Radio 63, per noi il tuo giudizio è importante, se ti va seguici anche su Facebook per condividere insieme un mondo di musica.

TECNOLOGIA


              

Ultimi blog

Commenti recenti

PROGRAMMI RADIO

  • LUNEDI' 17:00 IL SALOTTO DI BEPPELANTE

  • MARTEDI' 18:00 TONY MIX 21:00 

  • MERCOLEDI' 18.15 NUOVE ENTRATE

  • GIOVEDI'  18:30 "A BUSTA CHIUSA"

  • VENERDì   22:00 BLUES

  • SABATO  23:30 DISCO DANCE

  • DOMENICA 21:30 MOTOWN

     

 

Note Legali

POLICY

Rimani Aggiornato

Ti invitiamo ad iscriverti, in maniera del tutto gratuita e libera, alle newsletter informative. Cliccando sul tasto sottostante "Iscriviti" potrai ricevere informazioni riguardanti le nostre attività. La nostra emittente Rispetta le norme GDPR (General Data Protection Regulation).
Registrati
Please wait

 

 

 

L'aggiornamento di questo sito avviene in modo saltuario,non ha contenuti giornalistici e quindi non può essere considerato una testata giornalistica o un periodico o comunque un prodotto editoriale.